Aperitalent con i coach: la prima serata e i coach

20

 

Tanti, tantissimi talenti si sono esibiti sul palco del nostro Art Studio Café, guidati e incoraggiati da Roberto Petrucci, il mattatore di queste serate che da tre anni appassionano il pubblico.
A ottobre i migliori delle tre edizioni sono tornati “a casa” per la sfida finale, una sfida molto particolare che strizza l’occhio a The Voice e che coinvolge in prima linea i giudici: avranno il ruolo di allenatori, coach.

Ognuno ha la sua squadra, che sta già allenando per la finalissima di giovedì 13 novembre, durante cui il pubblico in sala giudicherà sia cantanti e attori che i coach che li allenano, proprio come nel programma The Voice.

Tanti talenti si sono sfidati a ottobre. Giovanni Bocci, che si è distinto e ci ha emozionato con Tu sei musica, un pezzo scritto da lui. Con un pezzo originale si sono presentati anche gli Acustinauti, che hanno scritto e interpretato Buchi bianchi e buchi neri. Come loro, anche Alberto Annarilli ha portato una sua canzone, Andromeda. Giulia Lanzeroti ha confermato la potenza della sua voce, che arriva dritta al cuore e Frieda, vincitrice della scorsa edizione, ha cantato La felicità e Laura Vali ci ha coccolato con la sua dolcezza e le sue grandi doti vocali.

Anche gli attori hanno dato il loro contributo facendoci passare dalla tradizione – Valentina Celentano con un pezzo napoletano – alla comicità più pura con il barese Giuseppe Desiato.

Giovedì 13 novembre si sfideranno:
Giovanni Bocci e Laura Vali guidati da Carla Bezzi; gli Acustinauti e Lucia Minniti allenati da Sabina Turano; Valentina Celentano e Giuseppe Desiato seguiti da Raffaela Ascone Quarta; Giulia Lanzeroti e Frieda capitanati da Maretta Tannozzini.

A supervisionare e “giudicare i giudici” sarà la presidente Piera Pistono, ma sarete voi del pubblico a decretare il vincitore o la vincitrice e la sua madrina.

Commenti

commenti